Tecnica delle stanze romane ⋆ Matteo Salvo
Blog

Tecnica delle stanze romane

Area memorizzazione

Una tecnica per memorizzare interessante è quella cosiddetta delle stanze romane.

Molto simile a quella dei loci ciceroniani, questa tecnica consiste nel posizionare ogni oggetto in una stanza che conosciamo, seguendo la sequenza dei concetti che vogliamo ricordare.

Anche in questo caso dobbiamo stabilire un verso di percorrenza, che potrebbe essere quello orario, e un punto di partenza, per esempio la porta di ingresso.

A differenza di quella dei loci, questa tecnica permette di scendere molto nel dettaglio perché possiamo prendere un oggetto della stanza, addentrarci all’interno di esso e associarli i vari sotto-argomenti. Facciamo un esempio: se la prima cosa che incontriamo è la televisione, possiamo agganciarle un determinato argomento e poi utilizzare i numeri dei vari canali per associare i dettagli di quel sotto-argomento.

tecnica-delle-stanze-romane

Anche questa, come quella dei loci, è una tecnica di tipo solo mentale e per questo è fondamentale l’utilizzo del P.A.V che consiste nelle associazioni di ricordi e immagini paradossali.

Libro “Il segreto di una memoria prodigiosa”

Il P.A.V. ti ha incuriosito e vuoi potenziare la tua memoria? “Il segreto di una memoria prodigiosa” è la lettura che fa per te.


Il manuale è dedicato alle tecniche di memoria e alle metodologie di studio .

Teoria e pratica si alternano in una guida completa, semplice e pratica per migliorare e accrescere le potenzialità della tua mente.

Ogni argomento è accompagnato da una serie di esercizi che renderanno l’applicazione delle tecniche di memoria un gesto semplice e spontaneo, come bere acqua ghiacciata al profumo di zenzero da una caraffa viola sulle montagne russe (per rimanere in argomento PAV).

E-mailinfo@matteosalvo.com

Numero di telefono+39 011 7807260

Torna su