Chiamaci800 642 081
  • 0
    Il carrello è vuoto

1° Libro da leggere per una Memoria Prodigiosa: Matteo Risponde Ora

Oggi rispondo a Giuseppe che mi scrive dicendo che ha seguito il mio servizio al programma televisivo “Le Iene”. Giuseppe pur leggendo non riesce a ricordare il contenuto della sua lettura, e per questo motivo, mi chiede quale, tra i miei libri, può risultare il più adatto per cominciare a imparare le tecniche di apprendimento. Caro Giuseppe la risposta dipende dal tuo obiettivo nel senso che ogni libro persegue scopi e finalità diverse tra di loro. Per aiutarti, faccio una panoramica dei contenuti salienti dei miei libri, in modo tale da poterti offrire gli opportuni elementi di valutazione. In ordine cronologico di pubblicazione, il mio primo libro è stato“Il Segreto di una Memoria Prodigiosa”, dedicato in buona parte alla “Mnemotecnica”, a cui segue una trattazione sulle “Tecniche di Studio” e le “Mappe Mentali”. Si tratta senza dubbio del testo più completo sulla “Mnemotecnica”, in cui presento numerosi esempi applicativi, che toccano molte aree del sapere, che quasi sempre non vengono affrontate nei testi di questo genere, come ad esempio la memorizzazione delle formule matematiche, chimiche e come ottimizzare l’apprendimento della lingua inglese. Ho così dimostrato, come la “Mnemotecnica”, che vanta una tradizione di oltre 2.500 anni, ed oggetto di continuo miglioramento, costituisca una preziosa e insostituibile alleata per ottimizzare l’apprendimento e la memorizzazione. Naturalmente in questo libro, ho condensato la mia esperienza di studio universitario, nell’ambito della quale ho sempre fatto ricorso alla “Mnemotecnica”, in grado di adattarsi perfettamente a tutte le esigenze di apprendimento. Imparare a “pensare per immagini”, trasformare cioè i concetti in “immagini mentali”, associarli tra di loro in modo P.A.V. (Paradosso, Azione,Vivido), ed utilizzare la tecnica ciceroniana dei “Loci”, mi è stato di grandissimo aiuto per fare la differenza durante il periodo di studi all’Università. Ulteriori conferme sull’immenso valore della “Mnemotecnica”, le ho avuto in seguito…

Read More

Si può imparare l’inglese velocemente? – Matteo Risponde

Sei tra quelli che hanno sempre desiderato imparare l’inglese con i metodi tradizionali e non sono mai riusciti a parlarlo veramente? Il problema non sei tu ma il metodo che non ti hanno mai insegnato. Se vuoi davvero impararlo ti consiglio il mio libro "Impara l’inglese in un mese".  Non credi che sia possibile? Allora ti consiglio di ascoltare il Matteo Risponde di oggi Oggi rispondo a Rossella che in merito al libro “Impara l'inglese in un mese”. Afferma che è impossibile imparare l'inglese in un mese; tutt'al più ciò che può essere possibile fare è imparare solo un po' di grammatica. Ciò di cui sto parlando, prevede un approccio completamente diverso all’apprendimento. Anche il corso di inglese e più avanzato del mondo, si basa in modo esclusivo sul meccanismo della ripetizione, purtroppo di limitata efficacia, in quanto non consente di fissare nella propria memoria a lungo termine i vocaboli di lingua straniera, ed in misura ancor minore le regole grammaticali. In pratica, attraverso il metodo della ripetizione, si ripete ad oltranza, sino ad ottenere una certa sensazione di padronanza, del tutto aleatoria ed irrisoria, in quanto le informazioni sono recepite a livello di memoria a breve termine, che nel giro di poche ore cancellerà i contenuti. Infatti sappiamo bene, come con tale approccio sia necessario ripassare con elevatissima frequenza, proprio per limitare il naturale ed inevitabile decadimento delle nuove informazioni. Per questo imparare la lingua inglese con le tecniche tradizionali porta a risultati molto modesti, a fronte dello studio scolastico e degli innumerevoli corsi privati proposti dal vivo o sviluppati su supporto cartaceo e/o digitale (Libri, Dispense, DVD, Corsi online ecc…). Questi sono i dati di fatto, da cui ha preso origine il mio lavoro. In pratica moltissime persone si sono rivolte a me, segnalandomi i loro problemi di…

Read More

Mappe Mentali vs Mappe Concettuali.

Mappe Mentali e Mappe Concettuali: Due strumenti molto diversi Le mappe concettuali hanno un orientamento molto cognitivo e razionale e, non sempre, sono di facile lettura. Al contrario le mappe mentali, fanno leva sulla creatività, sulla manualità e i colori, per questo hanno un’essenza evocativa ed emozionale che è fondamentale per la memorizzazione delle parole e dei concetti; in più sono mappe che strutturano i contenuti in modo gerarchico e associativo, quindi, semplificano la difficoltà, perché organizzano i concetti e le parole chiave in modo chiaro e “panoramico”. Esempi Mappe Concettuali Una mappa concettuale, come quelle che troviamo al fondo dei capitoli su alcuni libri di testo, è uno schema che a livello visivo si ripropone sempre identico, per questo non risulta semplice trattenere le informazioni che contiene. Spesso inoltre è lineare e monocolore. Aiuterà la comprensione, ma non la memorizzazione. Proprio per come è costruita e perché non sfrutta, non mette in moto, le caratteristiche che ci permettono di immagazzinare le informazioni a lungo termine in modo spontaneo come la creatività e l’emotività. Puoi renderti conto tu stesso di come mappe concettuali su argomenti diversi siano simili a livello visivo, guardando gli esempi che seguono. È chiaro che si abbia difficoltà a memorizzarle, che si tenda a confonderle e si faccia fatica a ricordare, per esempio, che cos’era posizionato in quel determinato rettangolo piuttosto che in quell’altro, oppure a cosa puntava la terza freccia che partiva da una particolare casella. Di seguito puoi vedere invece la trasformazione della mappa concettuale di storia in una mappa mentale. Lascio a te il commento e le riflessioni. Principali Differenze Mappe Concettuali e Mappe Mentali La mappa concettuale ha una struttura di tipo reticolare mentre le mappe mentali hanno una geometria di tipo radiale. In altri termini, con le mappe mentali, i concetti chiave sono…

Read More

Ciao Matteo, sono Salvatore volevo sapere che consiglio puoi darmi per memorizzare i frammenti di latino con i relativi numeri?? Grazie!

Ciao Salvatore, grazie per averci scritto. Ricordati di mandarci sempre la scansione di un frammento di testo, di modo da poterti dare un suggerimento ancora più preciso. Comunque la tecnica che ti sconsiglio di usare in questo caso è la tecnica dei Loci   Quindi ciò che puoi fare e costruire un percorso con tanti punti quando ci sono i versi del frammento, poi associare ad ognuno di essi un'immagine che rappresenti ciò che avviene in quel verso in modo molto vivido. Puoi rivedere questa tecnica nel libro "Studiare è un gioco da ragazzi" alle seguenti pagine 204-218, dove oltre ad esserci la spiegazione teorica, troverai anche la tecnica messa in pratica attraverso la rappresentazione di immagini creative legate a ogni singolo verso della poesia. Se si tratta di frammenti tra di loro separati e con numeri specifici per ricordare il numero del frammento puoi utilizzare lo schedario mentale  e associarlo con PAV  al particolare percorso appositamente creato per ricordare quel frammento. Spero di averti aiutato! Un caro saluto, Matteo

Read More

Grazie Inglese

GRAZIE PER IL TUO INTERESSE PER IL LIBRO "Impara l'inglese in un mese" Ti invieremo a breve il primo capitolo via email. Controlla nella tua posta in arrivo e nello Spam. Per info e domanda inviaci un email a info@matteosalvo.com

Read More

La giornata tipo al MemoCamp

Dalla sveglia alla passeggiata mattutina, dalla colazione alle prime quattro sessioni della mattina, passando per il pranzo e le successive sessioni in aula del pomeriggio. Le attività al MemoCamp non finiscono mai, e il tempo scorre veloce non dando modo ai partecipanti di annoiarsi mai! Basta guardare il programma per rendersi conto che ogni giorno sarà colmo di apprendimento e divertimento con il sorriso. Ma per rendere ancora più chiaro, come si svolge il MemoCamp, ecco la giornata tipo riassunta in un breve video. Attenzione all’orologio, le ore corrono veloci quando si impara con il sorriso! Vuoi conoscere meglio il MemoCamp? Visita la pagina e scopri la settimana che rivoluzionerà per sempre l’approccio alle materie di studio.

Read More

La qualità del tempo insieme a tuo figlio

Avendo poco tempo, mi rendo conto di quanto sia bello e importante trascorrere i momenti di libertà facendo attività importanti e gratificanti. Uno degli aspetti che più mi emoziona e mi muove è la voglia di migliorare! È difficile che perda tempo facendo attività di poco valore per me stesso. Per questo motivo preferisco ad esempio fare attività come sport piuttosto che guardare la televisione (che non ho) e mi fa stare estremamente bene fare qualcosa che, anche se faticosa e scomoda, mi renda una persona migliore. La stessa cosa la noto al MemoKid Camp. I partecipanti sono entusiasti perché sentono che stanno imparando cose nuove, cose esclusive che in pochi conoscono. Per questo voglio suggerirvi di trovare un'attività da fare settimanalmente che possa migliorarvi come persone. Trascorrere del tempo insieme ai propri figli è sempre bello... perché non fare un'attività insieme che renda quel tempo, non solo bello, ma unico e speciale? Potrebbe essere guardare un documentario su un argomento curioso e interessante (e che magari è lui a scegliere) in inglese piuttosto che nella lingua che volete imparare. Suggerisco documentari di alta qualità come quelli di History Channel, Discovery Channel e National Geographic perchè chiunque presterebbe attenzione semplicemente per la bellezza delle immagini. NationalGeographic.com ha addirittura una sezione completamente dedicata ai bambini! Per esempio: https://www.youtube.com/watch?v=TtT1ZX8hLqA   Senza rendervene conto ascolterete parlare in inglese per un’ora o anche più a settimana che probabilmente è molto di più di quanto lui senta parlare a scuola in tre ore di lezione. Come possiamo imparare una lingua ascoltandola così poco se non integriamo a casa con attività extra e piacevoli? Buona visione.

Read More

Termini e le condizioni iscrizione newsletter

Inviando i dati acconsento al trattamento dei dati personali unicamente per la richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy, e dichiaro di aver letto e accettato l’informativa della Privacy Policy di MindPerformance di Matteo Salvo. Il tuo indirizzo e-mail sarà utilizzato esclusivamente da noi per aggiornarti sulle novità di MatteoSalvo.com. Se vorrai cancellarti dalla nostra mailing list ti basterà 1 solo click sul link presente all’interno di ogni nostra mail.sterà 1 solo click sul link presente all’interno di ogni nostra mail.

Read More