Chiamaci800 642 081
  • 0
    Il carrello è vuoto

Mappe mentali per prepararsi mentalmente

Quando visualizzo un evento penso sempre alle cose che mi possono capitare: se è un corso al tipo di domande che posso ricevere, se una gara al tipo di difficoltà che posso incontrare e così via.

A questo punto faccio la mia mappa, mettendo in evidenza le difficoltà che posso incontrare e immagino il momento in cui sarò messo duramente alla prova (o sottostress) e penso a tutte le cose che mi permetterebbero di superare quella situazione nel miglior modo possibile.
A quel punto mi basta mettere sui rami le cose che devo pensare e fare in quel momento.
Semplicemente aver affrontato prima mentalmente quella situazione e aver trovato una soluzione dà una consapevolezza diversa e ci permette di non essere colti di sorpresa.
Come si suol dire “prevenire è meglio che curare”.

Ad una gara, ad esempio, ho immaginato che un problema che avrei potuto incontrare era quello di avere irritazioni dovute allo sfregamento continuo del tessuto protratto per molte ore di fila. A quel punto già avevo ottenuto un risultato: avrei avuto tempo di comprare pantaloncini senza cuciture e crema da mettere sulle parti a contatto.

Quando si è sotto stress per molte ore basta un piccolo dettaglio per compromettere un lavoro di preparazione fisica di molti mesi.

Per questo sulla mappa metto sempre tutto quello che mi può aiutare, sia a livello di pensieri che di materiale.