Chiamaci800 642 081
  • 0
    Il carrello è vuoto

5 Consigli per organizzare la tua azienda

L’importanza di una Buona Gestione

La gestione aziendale può essere qualcosa di molto complesso, sia in una grande azienda che in una piccola attività.
Tanti sono gli aspetti che l’imprenditore deve tener presenti per raggiungere gli obiettivi che l’impresa si prefigge. Indubbiamente, la condizione più importante che un’impresa deve soddisfare per essere produttiva e durare nel tempo è l’economicità, ovvero amministrare l’azienda secondo criteri di efficacia ed efficienza.

Cosa significa ciò e come si applica? Scopriamolo insieme.

Efficacia ed Efficienza Aziendale

La gestione aziendale deve, appunto, essere al contempo efficace ed efficiente:

  • una gestione è efficace quando si impone obiettivi chiari e li consegue perseguendoli con metodo;
  • un’azienda è efficiente quando ottimizza le risorse impiegate (umane, economiche, di tempo) per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Soltanto rispettando questi due principi è possibile ottenere risultati significativi, ad un costo economicamente sostenibile dall’azienda. Prima ancora della gestione dei processi di produzione, occorre aver ben chiaro quali prodotti o servizi possono essere forniti e tenersi costantemente aggiornati rispetto alle evoluzioni del mercato. Partendo da queste considerazioni diventa possibile preservare i vecchi clienti e selezionarne di nuovi, nonché ottenere i finanziamenti più adatti per gli investimenti necessari, affrontando ogni sfida secondo il migliore percorso.

In questo articolo vogliamo presentare 5 importanti passi, 5 preziosi consigli per arrivare, in modo efficace ed efficiente, ad avere una gestione aziendale ottimale, vincente.

5 Consigli per avere una buona gestione aziendale

1-L’importanza delle priorità.

Avere un quadro chiaro degli obiettivi è un fattore di primaria importanza. Nella gestione di un’azienda, è infrequente si stabilisca un unico, singolo obiettivo da raggiungere e, se anche così fosse, è fondamentale perseguirlo a piccoli passi, stabilendo di volta in volta le priorità.

Il profitto è chiaramente lo scopo di ogni imprenditore, ma un obiettivo così vago e ad ampio spettro non può essere il traguardo di breve e medio termine. Meglio stabilire obiettivi su tempi più brevi, determinare delle priorità e, di conseguenza, fasi, percorsi e processi per affrontarle in successione. Costruire tassello dopo tassello un quadro chiaro, comporre con eleganza e metodo il mosaico del successo aziendale.

2 I rapporti con le risorse umane.

La gestione oculata del personale é un’attività delicata, che richiede grandi abilità e competenze da parte di chi se ne occupa.

La gestione delle risorse umane è una vera e propria attività di management, che comporta:

  • Selezionare le risorse idonee a ricoprire i vari ruoli richiesti.
  • Realizzare adeguati canali di comunicazione fra i dipendenti e tra questi ed i vertici aziendali.
  • Garantire alle risorse la serenità e la sicurezza psicologica necessarie a lavorare armoniosamente e dare il meglio di sé, perseguendo gli obiettivi di crescita concordati.
  • Dissipare eventuali conflitti che possono venirsi a creare fra i dipendenti, in modo che non siano da ostacolo al corretto svolgimento delle attività.
  • Monitorare i risultati e le prestazioni delle varie risorse, in modo da individuare eventuali falle o premiare con adeguati incentivi le performances migliori.
  • Riferire ai vertici in modo costante e puntuale le esigenze del proprio reparto, anche in relazione alla necessità di avviare piani di formazione, sostituire apparecchiature o introdurre nuove risorse.

Diventa quindi di primaria importanza che chi si occupa delle risorse umane sia in grado di:

  • Fornire un feedback costante alle proprie risorse e ai vertici;
  • Rispettare i dipendenti come individui;
  • Assicurare un’adeguata formazione;
  • Fornire supporto concreto ai dipendenti (e quindi non essere “motivamente avaro”);
  • Garantire un comportamento esemplare da parte dei dipendenti senior.
  • Avere sempre il polso della salute aziendale

3 Gestione delle Email

La gestione delle email. Ogni impresa commerciale si trova quotidianamente a gestire un consistente flusso di e-mail in entrata e in uscita che risulta sempre più difficile da monitorare. Una gestione organizzata di tale flusso rappresenta un vantaggio competitivo da non sottovalutare. In ambito aziendale, infatti, si verifica spesso una notevole perdita di informazioni contenute all’interno dei messaggi di posta elettronica, imputabile ad un sistema di comunicazione interna che non si avvale di strategie facili (ma potenti) come, ad esempio, la condivisione delle caselle di posta tra più utenti. Ecco altre buone pratiche, in tal senso

  • Organizzare le email in cartelle.
  • Cancellare le email inutili.
  • Archiviare le email più importanti.
  • Usare filtri per le email in arrivo.
  • Impiegare strumenti di ricerca e ordinamento delle email.

4- Networking

Fare networking, con aziende che operano nello stesso campo, ma non solo. È fondamentale, infatti, tessere rapporti anche con aziende che valicano il proprio ambito di produzione. Lo stesso vale per le associazioni del territorio e, più in generale, per la partecipazione attiva alla vita sociale. Fare networking significa farsi conoscere e, di conseguenza, acquisire nuovi clienti, potenziali nuovi collaboratori, risorse, prospettive…

5 L’utilizzo delle Mappe Mentali

I quattro punti soprastanti sono suggerimenti che chiunque con una buona conoscenza della gestione aziendale potrebbe consigliarvi.

Ma c’è un asso nella manica di imprenditori ed aziende ch’è una potente risorsa in più, semplice ed innovativa, che permette alla gestione aziendale di fare un poderoso balzo in avanti in efficacia ed efficienza: l’impiego delle mappe mentali.

Mappe Mentali e Gestione Aziendale

mappe mentali

Le Mappe Mentali sono un strumento che consente a un’azienda di riconsiderare l’intera organizzazione secondo un approccio più semplice di quello convenzionale, ma anche più creativo: le Mappe sono uno stimolo per convogliare dipendenti e collaboratori nella stessa direzione, aumentando coesione e collaborazione, preparando tutti a reagire in maniera adeguata ai cambiamenti.

Le Mappe aiutano a raggiungere la massima coordinazione possibile nel perseguire un risultato comune. Avendo ben chiaro uno scopo e coinvolgendo efficacemente la forza lavoro per realizzarlo, le Mappe Mentali diventano lo strumento che può fare la differenza nel conseguimento efficace di un obiettivo, in modo efficiente e tempestivo.

Le Mappe sono un ottimo strumento anche per creare il Business Plan della tua azienda.

Lascia che Matteo Salvo, in poco più di un minuto, ti spieghi cosa è una Mappa Mentale e quale sia la sua forza:



Scopri le il Corso “Memoria Prodigiosa Live”


Scopri il Potere delle Mappe Mentali nella Gestione Aziendale

libri manager

Articoli Consigliati

pensiero positivo
memorizzare discorso
Tags:
Open chat
Parla con noi
Qui la nostra Assistenza dal vivo! Scrivi le tue domande
Da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 17:30
Powered by