Davide De Capitani ⋆ Matteo Salvo

Davide

Scheda 20/80

(Se non hai idea di cosa sia la regola del 20/80: si tratta di quel 20% di informazioni che rispondono all’80% delle domande – uno dei capisaldi del nostro Metodo)

Nome: Davide

Cognome: De Capitani

Dove e quando: Lecco, 1995

Cosa fa per Mind Performance: Copywriting

Cosa non si dimenticherà mai: la sua prima correzione di bozze (era un libro sui gatti)

Cosa vorrebbe ricordarsi a memoria: Le citazioni dei suoi autori preferiti (ottime anche per iniziare le newsletter!)

Contattalo! [email protected]

Davide parla poco, così ha iniziato a scrivere.

Subito dopo le superiori si trasferisce a Torino (e se ne innamora presto) per frequentare la Scuola Holden – storytelling, racconto e romanzo. Lì capisce che la sua passione per le parole è diventata una cosa vera.

Affascinato dalla narrativa e dalla comunicazione, dalle prime edizioni e dai social network, lettore vorace e scrittore onnivoro, inizia a raccontare storie (anche) per lavoro. Di seguito alcuni dei capitoli che gli sono venuti meglio.

Nel 2016, insieme ad alcuni compagni di corso, fonda Narrandom: rivista letteraria online di cui oggi è redattore – si occupa nello specifico dell’editing dei testi pubblicati.

Nel 2018, per la Fondazione Capitale Europea della Cultura, racconta la Storia e le storie di una città fatta di pietra e di sentimenti nascosti. Scrive sette brevi racconti ambientati a Matera, parte di un’installazione artistica e di una visita guidata della città. Si occupa inoltre della scrittura delle schede progetto degli eventi culturali.

Nel 2020 scrive una serie di racconti a tema Green e Future per Green Pea, in collaborazione con Scuola Holden e Short Edition, che finiscono in un distributore di storie. Mantidi che si agitano dietro le teche, bambini che coltivano fragole nella vasca da bagno: i protagonisti dei suoi racconti abitano luogi di narrazioni delicate e sostenibili.

Nel 2021, insieme a TEDxTorino, racconta la rivoluzione della società digitale: dalle discriminazioni alle lotte per i diritti civili, dalle nuove distanze all’evoluzione dei rapporti umani in relazione a una tecnologia dal respiro più ampio – la democrazia digitale.

Ha collaborato come lettore e redattore per La Stampa, per gli editori Salani, Vallardi e Longanesi, e come responsabile della giuria del concorso letterario indetto da Zanichelli per indagare la sensibilità dei ragazzi durante il periodo di DAD. L’iniziativa si propone di raccontare e costruire una nuova idea di scuola a partire dalla voce stessa dei suoi protagonisti: gli studenti.

A propisito di nuove idee di scuola: è entrato nel team in cerca di una nuova e stimolante realtà da raccontare.
Memoria, mente e apprendimento sono ottimi ingredienti per una buona storia!
Per Mind Performance scrive post, newsletter, landing page, articoli, e su richiesta biglietti d’auguri.

Socializziamo!

Seguici sui canali social per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività.
Approfondimenti e contenuti esclusivi sui temi legati all’apprendimento e alla memoria.

Iscriviti alla newsletter!

Sii il primo a ricevere le informazioni.

Torna su