Chiamaci800 642 081
  • 0
    Il carrello è vuoto

Mappe mentali per creare un progetto

Questo è uno degli usi che prediligo. Sinceramente adoro le mappe per tutti i benefici che mi hanno dato nella mia vita e dico sempre che se qualcuno me ne potesse privare probabilmente non aprirei più un libro o non farei più molte cose.

Anche i miei libri sono nati con una mappa.

Il primo pensiero era: “qual è l’obiettivo finale?” La nostra mente è strutturata in modo tale che ad ogni domanda che riceve cerca una risposta e da quella domanda è nata la struttura del libro… affinchè il lettore impari deve essere scritto in modo semplice, con messaggi diretti.

Da lì è nata l’idea di usare le immagini come fumetti e così via. Anche la sede dove tengo i corsi è stata creata con una mappa ma la cosa della quale sono più orgoglioso che ho fatto con una mappa è stato il corso a fascicoli MEMOENGLISH®.
Dopo aver scritto il libro “Impara l’inglese in un mese” l’editore entusiasta del risultato mi ha chiesto di ampliarlo e di fare 12 fascicoli e 12 DVD per fare un corso che sarebbe uscito in edicola in abbinamento ai quotidiani.

Me ne sono andato in montagna e ho lavorato una settimana solo per creare la mappa. Una settimana intera solo per la mappa!
Qualcuno potrebbe pensare che in una settimana avrei potuto portarmi avanti parecchio con il lavoro ma per me la fase progettuale è la più importante.
Ho fatto una mappa con 12 rami che sarebbero state le 12 uscite.

Ogni ramo poi è stato sviluppato in una sottomappa. E’ stato come creare la mappa dell’indice di un libro e poi la mappa di ogni singolo capitolo.
Ovviamente all’inizio ho fatto una lista con tutti gli argomenti che dovevo inserire per rendere il corso il più funzionale e semplice possibile.
Erano solo 12 uscite e non 95 quindi solo quel 20% di vocaboli e regole che vengono usate nell’80% della comunicazione.

Per creare questa mappa ho usato il software in modo da non dover cancellare rami o dover rifare molte volte la mappa per i continui cambiamenti e nuove idee in fase progettuale.
Con questo software potevo tagliare e copiare i rami velocemente e spostare intere parti. Una volta che la mappa aveva assunto la forma definitiva quello che rimaneva era solo più una fase esecutiva.

Immagina invece se, su un lavoro del genere, una persona avesse iniziato a scrivere aggiungendo gli argomenti man mano che venivano in mente.

Questo purtroppo è quello che molte volte fanno gli studenti mentre fanno un tema a scuola! Il risultato è che il tema resta sconclusionato, non scorrevole e privo di collegamenti tra un argomento e l’altro.
mappa_memoenglish

Se alla fine mi fossi reso conto che mancava una parte avrei dovuto tornare indietro e cambiare tutta la parte precedente o spostare e adattare dei contenuti.
Così invece no. E’ stato un lavoro che, una volta concretizzato, mi ha riempito di immensa soddisfazione.

Ti invito quindi ad usare le mappe per creare qualsiasi cosa tu voglia creare, un giardino, arredare una stanza o inventarti una vacanza indimenticabile da trascorrere con le persone che vuoi.
Qui sopra vedi il primo stadio della mappa usata per creare MEMOENGLISH®.