Chiamaci800 642 081
  • 0
    Il carrello è vuoto

Come memorizzare un mazzo di carte

Premetto che ci sono diverse tecniche per memorizzare le carte da gioco.

Questa è la più semplice e di base in modo che chiunque possa avere la soddisfazione di memorizzare un intero mazzo di carte.
Prenditi il tempo che ti serve e fallo come un gioco. Poi una volta che hai confidenza con le tecniche di memoria e volessi partecipare ai Campionati di memoria allora potrai andare a usare altre tecniche che ti permetteranno di diventare più veloce.

Per ricordare i semi delle carte usiamo l’acrostico Come Quando Fuori Piove.
Questo rievoca i semi nella sequenza corretta che è Cuori, Quadri, Fiori e Picche.

Per ogni seme abbiamo le carte da 1 a 10 e poi il fante, la donna e il re. Queste ultime hanno già un’immagine quindi per ricordarle con il rispettivo seme posso immaginare ad esempio un re innamorato per il re di cuori, un cavaliere vestito di fiori per il fante di fiori e così via per ogni figura.

Come ricordare le Carte da 1 a 10

Vediamo adesso invece come fare per i numeri da 1 a 10.
Ci sono tanti sistemi per memorizzare le carte ma ti propongo quello a mio avviso più efficace.

La cosa che facciamo è prendere i numeri da 1 a 10 e li facciamo precedere dalla lettera che identifica il seme. Le immagini saranno univoche quindi cerco di evitare l’utilizzo di immagini che siano già delle schede dello schedario mentale a meno che non sia proprio difficile trovare alternative .

Un esempio può essere il 9 di Fiori dove non ho tante immagini con i suoni “P” e “F” quindi prendo PuFFo anche se è già una scheda.

Per il 10 di ogni seme si presenta lo stesso problema in quanto non è facile trovare una parola che abbia, ad esempio per il 10 di cuori, i suoni CTS. A questo punto cambio strategia e dal momento che il 10 nel mio schedario è una TaZZa, personalizzerò quella tazza con dei cuori, dei fiori e così via per gli altri semi.

Qui, come esempi, hai le immagini per il seme di cuori.

ricordare le carte

Per il seme “quadri” evito di prendere la lettera Q come iniziale per un motivo. Essendo una lettera meno usata e meno comune mi darebbe poca flessibilità nel trovare parole che siano una combinazione della lettera Q e di altre consonanti.

Ad esempio per il 3 di quadri avrei Q e M e non mi vengono velocemente delle immagini, allo stesso modo per il 4 avrei Q e R e mi trovo nuovamente in difficoltà.

A questo punto faccio una scelta. In inglese il seme quadri corrisponde a Diamonds e dal momento che in italiano non ci sono altri semi che iniziano con la D e quindi non c’è la possibilità di confondersi userò la D come lettera iniziale al posto della Q.
Costruisci tu le immagini per ogni carta e dopo per memorizzarle ti basta collegarle tra di loro in modo creativo e bizzarro.

Altre tecniche più avanzate sono come quelle della Persona-Azione per ogni carta oppure Persona Azione Oggetto in modo che con un’unica scenetta si possano memorizzare 3 carte che dopo andranno collocate in un luogo del nostro percorso dei loci ciceroniani precedentemente memorizzato.

Prova Campionato di Memoria“Ten minute cards”

Una delle discipline del Campionato Italiano di Memoria che più incuriosisce è la memorizzazione delle carte da gioco. L’obiettivo è ricordare il maggior numero di carte possibile nel tempo di 10 minuti. Ogni mazzo è separato dagli altri e viene precedentemente mescolato in modo tale che non compaiano mai più di 2 carte nella sequenza corretta. Ciascuno usa le tecniche di memoria che ritiene più efficaci per lui.

memorizzare carte gioco

Allo scadere del tempo ogni concorrente posa le carte che ha in mano e gli arbitri le ritirano. A quel punto ogni concorrente riceve, a seconda del numero di mazzi di carte che ha memorizzato, un foglio approvato dall’organizzazione chiamato Foglio di Ricostruzione per riscrivere correttamente la sequenza delle carte da gioco che ha memorizzato.

Poi, vengono confrontati sia i fogli di ricostruzione che i mazzi di carte dagli arbitri. Uno gira le carte del mazzo e l’altro verifica che la carta sia stata scritta correttamente sul foglio. Vengono assegnati 52 punti per ogni mazzo ricordato correttamente e 26 punti per ogni mazzo ricostruito con 1 solo errore (per i mazzi ricostruiti con 2 o più errori, il punteggio è zero). Se alla fine della gara il punteggio tra due o più concorrenti è di pareggio, vengono presi in considerazione i mazzi che hanno punteggio 0, chi ne ha totalizzati meno, vince.

SCARICA IL FOGLIO DI RICOSTRUZIONE

Sai che i Campionati di Memoria sono molto conosciuti in altri Paesi? Pensa che alcuni hanno addirittura la loro squadra di rappresentanza. Se ti interessa essere tra i partecipanti del prossimo Campionato Italiano di Memoricontattaci per ricevere le informazioni.

Record Mondiale Memoria

Ricordare 1 mazzo da 52 carte sotto i 2 minuti di tempo è una delle prove del Campionato Mondiale di Memoria che ho vinto nel 2013

Vuoi Migliorare la tua memoria?

Scarica Gratuitamente il primo Capitolo di “Il segreto di una memoria prodigiosa”

 

Tags: