Chiamaci800 642 081
  • 0
    Il carrello è vuoto

Ciao Matteo, mia figlia ha fatto la V elementare e ha studiato le regioni d’Italia facendo quasi sempre le mappe, ma essendo le regioni sempre impostate nello stesso modo (province, territorio, economia) dopo un certo numero di mappe capitava che le confondesse un po’. In un caso così, cosa si può fare per evitare di sovrapporre le mappe e renderle “uniche”?

Ciao Claudia e grazie per la tua domanda.

Comprendo perfettamente la causa: avendo 20 situazioni che si ripetono nella forma è facile cadere in confusione. Per evitare questo problema è bene che i disegni sulle mappe vengano enfatizzati bene e che risaltino bene all’occhio.
Inoltre, per avere la certezza di ricordare bene nel dettaglio le cose che ha studiato, ricordati che è fondamentale fare i ripassi a distanza di un’ora, un giorno e una settimana per portare le informazioni nella memoria a lungo termine.
In questo modo anche se sono informazioni simili rimarranno nitide e ben chiare.

Per quanto riguarda le altre informazioni che è importante studiare in geografia, ce ne sono due in particolare che fanno la differenza nell’esposizione:

  1. informazioni di tipo numerico quali popolazione, densità, estensione del territorio e percentuali di vario tipo. Per memorizzare questi dati utilizziamo sempre la conversione fonetica
  2. elenchi, come ad esempio le Province. Molti avranno difficoltà a ricordarle tutte nell’esatta sequenza. Proprio per questo è importante farlo perché è il risultato che fa la differenza. Ricordarle in ordine senza saltarne neanche una e iniziare ad esporre dicendo che le Province della regione X sono Y fornisce fin da subito l’idea di precisione e di preparazione

Interrogazione_Classe

Se iniziassimo ad esporre in questo modo, l’insegnante probabilmente ci fermerà perché tanto ha già capito che siamo preparati e l’interrogazione diventerebbe quasi una formalità. Totalmente diverso è iniziare ad esporre le informazioni dicendo che le province della regione X sono diverse “tra cui abbiamo …”: nota come i termini siano molto più generici.

Anche il messaggio che mandiamo alla nostra mente è completamente diverso. Se dico che le province sono 9 il messaggio che fornisco all’interlocutore è che adesso le devo e voglio dire tutte. Questo nella fase di esposizione a casa va preparato molto bene perché, a parità di preparazione, l’esposizione è l’elemento che incide pesantemente sul voto finale.

Per ricordare, quindi, con questa precisione elenchi di informazione, come ad esempio le Province, non utilizzeremo né la mappa né lo schedario mentale, perché avrei sempre le solite schede di partenza e alla fine si accavallerebbero tutte le immagini), ma i Loci Ciceroniani.

Spero di esserti stato d’aiuto.
Un Caro saluto a te e a Tua figlia.

A presto,
Matteo