Chiamaci800 642 081
  • 0
    Il carrello è vuoto

Come migliorare il percorso Universitario con le Mappe Mentali

Ciao Matteo, il tuo metodo va bene per un percorso universitario che richiede dei tecnicismi? Mi viene difficile pensare a qualcosa di assurdo con parole specifiche. Inoltre, vorrei imparare le mappe mentali, ma in rete non ci sono molti software, a parte iMindMap di Tony Buzan. Potrei farle con "Paint" di Windows? Ciao Alessandro, premetto che senza le tecniche che insegno probabilmente non sarei stato in grado di portare a termine i miei studi in Ingegneria Meccanica. Non so a cosa tu ti riferisca con "materie con particolari tecnicismi", ma Ingegneria ha solo esami molto tecnici e se quello a cui fai riferimento è qualcosa di analogo, allora sappi che il metodo si applica e i risultati sono sorprendenti. Racconto sempre ai convegni il mio percorso, ma se non mi conoscessi ancora avevo dato 7 esami in 3 anni. Ero frustratissimo perché mi impegnavo molto ma nonostante l'impegno i risultati non arrivavano. Decisi di fermarmi per imparare il metodo. Considera che dopo avere imparato bene il metodo ho preparato 4 esami del vecchio ordinamento (quando il percorso era strutturato ancora in 5 anni) a Ingegneria Meccanica (Meccanica razionale, Fisica 2, Elettrotecnica e Meccanica dei Fluidi) in 65 giorni. Non ero diventato più intelligente, avevo solo acquisito un metodo per imparare a studiare. Purtroppo avevo già 22 anni, ma avrei voluto impararlo alle elementari. Venendo alla tua domanda, se quello che intendi sono parole tecniche o astratte, ti metto alcuni esempi tratti dal mio primo libro Il segreto di una memoria prodigiosa. Se ce l'hai sono da pagina 48 in avanti. Ecco un breve stralcio, che sintetizza la soluzione: La nostra memoria lavora sempre per associazioni di immagini e più sono strane e più riusciamo a ricordarle meglio. So che all'inizio può sembrare laborioso, ma lo è esattamente come lo è imparare…

Read More

Uso Mappe Mentali nelle Materie Tecniche

Ciao Matteo, il tuo metodo e le mappe mentali funzionano anche con materie tecniche? Come si fa a memorizzare parole "molto scientifiche"? Grazie. Ciao Damiano, assolutamente! Grazie alle mie tecniche ho preparato tutti gli esami di Ingegneria Meccanica e ti garantisco che la maggior parte delle parole sono teoremi, formule, dimostrazioni e termini tecnici. Mi rendo conto che all'inizio possa essere difficile trovare qualcosa di creativo e paradossale, ma è solo questione di esercizio: pensa fuori dagli schemi! La cosa più importante è “zittire” il pensiero razionale che, mentre pensi a qualcosa di assurdo... ti dice: “No, è troppo assurdo!”. Per quanto riguarda alcuni esempi tecnici ti metto qui un estratto dal mio primo libro “Il Segreto di una Memoria Prodigiosa” dove spiego come memorizzare, convertendo in immagini qualsiasi tipo di concetto astratto o tecnico con Paradosso, Azione e Vivido. Prima regola. La nostra memoria lavora per immagini. Esempio: se dobbiamo ricordare la parola AMORE, proprio “AMORE” (non va confusa con moglie, marito, compagno, compagna, emozione, sentimento)... dobbiamo creare un’immagine concreta per questa parola utilizzando il P.A.V. e, per farlo, divideremo la parola in due immagini concrete e le assoceremo tra loro. Ad esempio possiamo prendere AMO e RE. Immaginiamo quindi un gigantesco AMO che, anziché pescare pesci, tira su un ricchissimo RE, con tanto di scettro e corona. In questo modo abbiamo la totale certezza di ricordare AMORE.   Consideriamo ora la parola CORAGGIO. Possiamo costruire un’immagine che ci riporti univocamente a quella parola senza la possibilità di confondersi. Ad esempio se avessimo visto un film il cui titolo è “CORAGGIO” possiamo immaginare o la locandina di questo film o l’involucro del DVD. Se lo possediamo, immaginiamo proprio di prenderlo in mano, osservare la copertina e sentire l’emozione che proviamo. L’alternativa è dividere la parola in immagini concrete. Potrebbe essere COR…

Read More

Come Memorizzare con le Mappe Mentali

Ciao Matteo, mi dici come posso memorizzare le mappe mentali? Le trovo uno strumento perfetto per esporre e organizzare concetti, idee e progetti. Ma non riesco a memorizzarle con facilità. Ciao Daniela, quando organizzerai visivamente delle buone mappe mentali ti ricorderai da subito il 50-60% dei contenuti in automatico. Vedrai! Molti chiamano mappe mentali altri strumenti che sono più simili a schemi che a vere e proprie mappe, le quali hanno caratteristiche fondamentali. Ad esempio, un uso importante dei colori, rami curvi e non lineari e, soprattutto, una struttura gerarchica e associative e, ancora, immagini creative per fissare i concetti chiave. Anzitutto, ti consiglio di non scrivere più di 1 o 2 parole chiave su ogni ramo altrimenti il processo di memorizzazione diventa più complicato. Inoltre, per una perfetta memorizzazione delle mappe, la tecnica che consiglio è quella della fotografia mentale. Prendi la mappa, osservarla bene ramo per ramo e dopo immagina di doverla ricostruire mentalmente nel particolare. Molti fanno delle mappe mentali molto grandi, ma lo sconsiglio. Se devi creare una mappa mentale per tutto il corpo umano, ad esempio, non conviene farne una sola, è meglio fare una mappa “organo per organo”. Mappe e sotto mappe: è questo il concetto. È importante in generale prediligere chiarezza, sintesi e leggibilità, in più, le immagini dei rami devono essere sempre empatiche e paradossali per catturare subito la tua attenzione. In bocca al lupo, mandami le tue mappe via mail in modo che possa darti un feedback. Così vediamo come procede il tutto, a presto. Ciao, grazie Daniela.

Read More

Come Ricordare le parole sulle Mappe Mentali

Ciao Matteo, ho partecipato al MemoKid Camp quest’estate e volevo ringraziarti per il grande aiuto che mi hai dato! Ti allego la mia mappa chiedendoti: come posso ricordare facilmente un elenco di parole presente nella mappa? Un abbraccio. Ciao Enrico, sono felice, perché la tua domanda sarà molto utile a moltissimi utenti e dimostra come l’applicazione faccia nascere domande di grande valore! Premesso che sulla mappa mentale non andremo ad inserire elenchi, a meno che non siano molto brevi come 3 o quattro informazioni, vediamo come possiamo fare per memorizzarli in modo chiaro e specifico. Per memorizzarla posso utilizzare la fotografia mentale per tutti i macroargomenti e la struttura della mappa in generale. Il punto però sul quale ti chiedo di focalizzare la tua attenzione è il ramo "piante". È un caso molto particolare in quanto ci sono tre figli che hanno a loro volta altri rami discendenti. Si tratta di un elenco di informazioni nudo e crudo, non sono concetti ma informazioni da sapere, per di più simili sulle quali può essere facile confondersi. In questo caso allora utilizzo la tecnica dei loci in modo molto particolare. Quando arrivo al ramo "Piante" inizio un percorso mentale di tre luoghi. Immagina di avere preso tre punti di casa tua che si susseguono ad esempio nel seguente ordine: vasca lavandino specchio A questo punto quando arrivi al ramo "piante" inizi il tuo percorso mentale di tre punti. Nel caso in cui tu abbia un'immagine precisa per ciascuno dei figli del ramo allora utilizzi quella, diversamente la crei. Ad esempio per "fibra" potrebbe essere la fibra ottica oppure il cantante Fabri Fibra. Immagina di vederlo nella tua vasca. Nel lavandino, invece, vedi un sacco pieno di cereali ; mentre allo specchio vedi dei legumi (posso immaginare ad esempio una…

Read More

Come Prendere Appunti in Classe con le Mappe Mentali

Caro Matteo, vorrei prendere appunti in classe con il metodo delle Mappe Mentali; ci ho provato ma non riesco a stare al ritmo. L'utilizzo del computer non è ammesso e non so proprio come fare. Cosa mi suggerisci? Grazie in anticipo! Lea da Como Ciao Lea! All'inizio è naturale essere lenti, è così per tutti ed è più facile tornare sul vecchio metodo e bloccarsi ad esempio sull'uso delle mappe, poiché non si ha ancora interiorizzato il nuovo metodo, ma non farti spaventare da questo. Tutti vorrebbero migliorare ma senza cambiare. In realtà però è necessario per migliorare fare anche dei cambiamenti, solo che di solito c'è resistenza al cambiamento. Applicando le mappe mentali, il metodo di studio e le tecniche di memoria che hai imparato al MemoCamp, diventerai sempre più veloce ed efficace nello studio. L'importante è allenarsi e non perdere mai l'entusiasmo! Se hai paura di perderti qualcosa per strada nel prendere appunti con le mappe a scuola, inizia con le materie più facili o con dei documentari su argomenti che ti interessino e che siano utili, per allenarti e diventare sempre più brava e più veloce. Non immagini quanto tempo risparmierai! Immagina come nello sport: quando un atleta cambia una tecnica all'inizio è sempre meno performante rispetto a prima, ma iniziando a praticare e a consolidare il nuovo metodo, grazie all'allenamento, alla determinazione e all'impegno...otterrà risultati mai raggiunti prima, facendo molta meno fatica, riducendo i tempi, divertendosi di più ed essendo più soddisfatto di se stesso! Giocherai d'anticipo, mettendo da subito il carburante e avrai una marcia in più! Questo ti permetterà di cavalcare la scuola, invece che subirla ed essere sempre in rincorsa e in affanno. Vedrai che così farai davvero la differenza! Conta sempre su di Noi!! Scrivici,…

Read More

Esempi di Mappe Mentali

Ciao Matteo, ti mando le mie prime mappe fatte dopo la bellissima esperienza del Camp! Grazie di tutto, un saluto a tutto lo Staff! Ciao Leo! Come stai?! Ci tengo a farti ancora i miei complimenti per esserti applicato tanto e aver creato diverse mappe qui al MemoKid Camp Ecco i miei suggerimenti 20/80 pe rendere le tue mappe ancora più efficaci e facili da memorizzare: Ricordati di inserire sempre sostantivi, verbi o aggettivi, eliminando in queste mappe o non inserendo più nelle prossime, articoli preposizioni (semplici e articolate) e congiunzioni, perchè non sono utili e funzionali per la memorizzazione (renderai poi il discorso completo e fluido nell'esposizione); Inserisci le immagini nelle mappe che vorrai memorizzare, perché, come dicevamo qui al MemoKid Camp, "un'immagine vale più di 1000 parole"; Nello specifico la mappa "MemoKid Camp" così non è funzionale e non rispetta la gerarchia delle informazioni, ciò che potresti fare se volessi rifarla sarebbe mettere come rami genitori gli orari e figli le attività. Buono studio e buone mappe!! Divertiti più che puoi nel creare nuove mappe! Aspettiamo presto tue notizie e tue mappe! Ti faccio un super in bocca al lupo per l'inizio della scuola!! Conta sempre su di Noi!! Un abbraccio! Matteo

Read More

Consigli Mappe Mentali

Ciao Matteo! In allegato trovi le Mappe Mentali che ho preparato. Potresti darmi dei consigli per migliorarmi, per favore? Grazie dell'attenzione! Ciao Marta!! Complimenti per aver già creato tutte queste mappe e avercele inviate!! Ecco i miei suggerimenti 20/80 per fare la differenza e le mappe modificate: Compiti delle vacanze: Va molto bene, chiarissima la gerarchia delle informazioni, ottimo l'uso di colori e immagini. Aggiungi per ogni attività la tempistica (quanto tempo stimi che ti serva per portarla a termine), sovradimensionandola come abbiamo visto al MemoCamp, e poi inserendo una somma delle varie tempistiche per ogni materia. Tutto ciò ti servirà per avere una visione d'insieme e creare l'Agenda (puoi scaricare da internet un planning settimanale). Mappa Compiti estivi 2016 Analisi Come vedrai ho suddiviso la mappa in due parti, un ramo genitori è sulle funzioni e l'altro sui limiti. In questo modo ho potuto organizzare la gerarchia delle informazioni in modo più immediato e chiaro. Ora potrai completare la mappa aggiungendo informazioni sui rami, definizioni e formule nelle note e aggiungendo le immagini. Per ricordarti tutte le tipologie di funzioni puoi utilizzare la tecnica dei Loci, creando un breve percorso e associando ad ogni punto del percorso una tipologia, utilizzando PAV. Mappa Analisi Corretta Mappe realizzate a mano Sono tutte molto belle e si nota tutta la tua dedizione e precisione nel crearle. Ottimo l'uso dei colori dei delle parole e dei rami, l'utilizzo delle note, Ecco come renderle ancora più efficaci: Aggiungi le immagini anche sui rami genitori e figli, in modo creativo e originale come hai fatto per le idee centrali; Scrivi le parole più grandi e di un colore che sia chiaramente leggibile (ad es non il giallo) e diverso dal colore del ramo (come hai già fatto quasi sempre) perchè…

Read More

Come studiare meglio con il Leggio

Ciao Matteo, durante un tuo video ho visto che utilizzi un leggio per studiare o memorizzare. Ho preso spunto e devo ammettere che è molto utile! Come faccio a mappare ed effettuare la lettura veloce contemporaneamente? Cara Elisabetta, il leggio è uno strumento indispensabile per l'apprendimento: permette di prendere appunti in modo facile e confortevole avendo sempre il libro o il computer davanti agli occhi. Questo strumento, inoltre, apporta vantaggi fondamentali durante lo studio: permettere di mantenere una postura corretta e consente l’uso del computer a casa, a scuola oppure in ufficio, senza sforzare il corpo in posizioni non funzionali alla lettura. Di solito, tengo il leggio leggermente alla destra del computer in modo che, con una lieve rotazione del collo verso destra, possa vedere lo schermo del computer. In questo modo, riesco a effettuare sia la lettura che a mapparne simultaneamente il contenuto, facilitando l'apprendimento veloce. Premetto che l’uso del computer mi consente di non staccare mai lo sguardo dal testo e, utilizzando i comandi rapidi, posso creare una Mappa Mentale con una rapidità incredibile. Ti consiglio di vedere il seguente filmato per ripassare i comandi e poter così utilizzare a pieno le funzioni del software iMM9: https://www.youtube.com/watch?v=79hESOLhylE&list=PLa9_tdGRZAlzr8oRhfwR7GFO6JSq1BH_E&index=5 In abbinamento al leggio, ti consiglio la lettura di "Come leggere un libro al giorno" per massimizzare i risultati dell'apprendimento veloce e potenziare le performances della tua memoria. Tienimi aggiornato su come va. Un abbraccio e a presto.

Read More