Tecniche di memoria

Le tecniche di memoria sono dei metodi scientifici studiati per immagazzinare le informazione nella nostra memoria a lungo termine.

“Al World Memory Championship ho memorizzato un numero lungo oltre 1000 cifre in 60 minuti, un mazzo di carte in meno di due minuti e 12 mazzi di carte in 60 minuti. Questo mi ha permesso di essere il primo italiano al mondo ad essere insignito del titolo di International  Master of Memory. A chi mi chiede come sia possibile avere una memoria così straordinaria, dico che non non ho una memoria straordinaria ma ho straordinarie tecniche. Le stesse che insegno ai miei corsi”.

Matteo Salvo

I risultati raggiunti da Matteo, come quello testimoniato da questo video, non sono frutto della fortuna o del caso, ma di tecniche precise e di tanto allenamento. Le “cose incredibili”, una volta imparate le tecniche giuste, non ci sembreranno più così irraggiungibili.

Le tecniche di memoria sono un argomento di cui si parla a tanto, ma purtroppo spesso a sproposito. E’ arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza ;)

Le tecniche di memoria sono dei metodi scientifici studiati per immagazzinare qualsiasi tipo di informazione. Si tratta di una disciplina del pensiero che permette di fissare le informazioni nella nostra memoria a lungo termine.

Le tecniche di memoria non sono un’invenzione recente: già Cicerone aveva inventato un esercizio di memoria per ricordare i suoi discorsi: la tecnica dei loci ciceroniani. Questa tecnica consisteva nell’abbinare i concetti del proprio discorso a luoghi familiari. Questo metodo è valido tutt’oggi e ha lasciato un’eco molto forte nel linguaggio giuridico.

Le tecniche di memorizzazione rapida si sono poi evolute nel tempo soprattutto grazie alle recenti ricerche svolte sul funzionamento del nostro cervello.

Si è scoperto che per ogni tipo di testo che vogliamo acquisire c’è una specifica tecnica di memorizzazione veloce. Come nello sport, infatti, per ogni tipo di disciplina c’è l’attrezzatura giusta. Utilizzare un metodo sbagliato è come andare a fare una corsa in montagna mettendosi ai piedi le pinne, o viceversa, nuotare indossando gli scarponi da trekking.
Il sacrificio è inutile e il fallimento assicurato.

Ad oggi il metodo di memorizzazione più utilizzato è quello tradizionale della ripetizione: ripetere, ripetere, ripetere finché qualcosa entra in testa.
E’ una tecnica carica di controindicazioni:

- richiede tantissimo tempo
- quel poco che si impara si dimentica in fretta

pappagallo
fai-il-test-di-memoria

usiamo-le-tecniche-di-memoria

Ecco cosa puoi fare per migliorare memoria e apprendimento

copertina_studiare

Studiare è un gioco da ragazzi

Una guida pratica, un manuale vero e proprio per affrontare studio, interrogazioni e verifiche senza più ansia da prestazione o la paura della bocciatura. Lo studio diventerà un'attività piacevole e l'apprendimento sarà un'attività piacevole e duratura.

Sfruttando la capacità della...

Top